Perché è la piattaforma gratuita che consente alle biblioteche di mettere in comune le proprie risorse: cataloghi, libri, documenti multimediali, ebook…


Qloud

porta con sé un nuovo concetto di condivisione in ambito digitale, basata su una flessibilità scalare, che consente diversi gradi di integrazione, a seconda delle esigenze delle singole unità di servizio: dall’integrazione completa del patrimonio librario, alla sola condivisione degli strumenti digitali in ambito social.


In ognuna delle configurazioni possibili, l’obiettivo è condividere risorse in modo innovativo per generare sostenibilità per la biblioteca.


Se vuoi avere informazioni e documentazione su questo nuovo approccio

alla gestione della tua biblioteca, riempi il form qui sotto: